Posted on

Allenamento della percezione uditiva nei bambini con by Elena Aimar, Antonio Schindler, Irene Vernero

By Elena Aimar, Antonio Schindler, Irene Vernero

La sordit� prelinguale consiste in una grave perdita uditiva, congenita oppure acquisita, insorta prima dei 18 mesi di vita. Essa impedisce al bambino l’accesso al mondo sonoro e al linguaggio orale. los angeles tecnologia dell’impianto cocleare può fornire risultati migliori rispetto alle protesi acustiche tradizionali, sia in ambito percettivo uditivo, sia in ambito linguistico, a patto che venga iniziato il più presto possibile un intervento multiprofessionale, specifico e regolare. Dopo un’accurata valutazione, è compito del logopedista programmare un piano di trattamento individualizzato,mirato allo sviluppo delle competenze comunicative e linguistiche, il quale richiede un intenso education uditivo. l. a. raccolta di attivit� presentata è indirizzata a logopedisti e genitori. Essa è strutturata secondo i quattro livelli gerarchici di difficolt� crescente che si incontrano nel fisiologico sviluppo percettivo-uditivo (detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento), dapprima con sonorit� ambientali, successivamente con suoni linguistici, parole e frasi. I tre criteri seguiti in step with l. a. selezione delle parole sono stati los angeles loro presenza nel vocabolario medio dei bambini di circa tre anni di et� , l’esclusione delle parole utilizzate nei attempt di valutazione della percezione uditiva e los angeles possibilit� di disegnarne una chiara rappresentazione grafica.Tutte le attivit� sono descritte dettagliatamente e l. a. maggior parte di esse può essere svolta sia con un singolo bambino sia con piccoli gruppi. Le caratteristiche del materiale consentono di modularlo e adattarlo alle esigenze del bambino, seguendone e stimolandone il graduale sviluppo delle abilit� percettivo-uditive e delle competenze linguistiche.

Show description

Read Online or Download Allenamento della percezione uditiva nei bambini con impianto cocleare PDF

Similar italian books

Il tempo e la vita

“Un libro particolare, che si legge d’un fiato, facendoci emozionare” alfabeta2Quanto è rilevante il pace nella definizione delle identità? Il pace sta in rapporto con los angeles finitudine, caratteristica della mortalità, e insieme con l’infinito, ma anche con le emozioni, quali il dolore e l. a. gioia. los angeles vita non sarebbe story se non fosse cadenzata dal passare delle ore, delle stagioni, delle età e di quel pace più personale che non può venire misurato con esattezza, ma che contribuisce a definire l’esperienza della vita stessa.

Extra resources for Allenamento della percezione uditiva nei bambini con impianto cocleare

Sample text

In un settore leggermente diverso, quello della percezione visiva, si sono avute dimostrazioni importantissime sull’importanza dei periodi critici. Celeberrimi sono gli esperimenti di Hubel e Wiesel sulla formazione della corteccia visiva primaria: la caratteristica striatura, segno delle informazioni provenienti dai due occhi separati, si ha soltanto se entrambi gli occhi sono funzionanti. Se uno diviene non funzionante durante le prime fasi dello sviluppo, non si avrà più la caratteristica striatura della corteccia visiva primaria, dal momento che tutte le informazioni provengono da uno stesso occhio.

Diagramma schematico che illustra il processo di riconoscimento nella parola trasformando un’immagine uditiva prepercettiva in una memoria uditiva sintetizzata Lo stimolo uditivo è trasformato dal sistema percettivo in un codice neurale, chiamato immagine uditiva prepercettiva, capace di mantenersi per circa 250 msec; in questo periodo ha luogo il processo di riconoscimento. Il riconoscimento trasforma l’immagine prepercettiva in un’esperienza percettiva, detta percetto sintetizzato. Il punto critico è rappresentato dai pattern necessari per il riconoscimento della parola: questi pattern prendono il nome di unità percettive.

Possibile porre in relazione i diversi parametri percettivi con le classi fonetiche di cui rendono possibile l’individuazione: la costanza timbrica è relativa alla distinzione tra le vocali e tra le fricative; la separazione silenzio-sonorità permette la distinzione tra fonemi afoni e sonori; la separazione impulsivo-continuo è responsabile della distinzione tra occlusive e fricative; la separazione suono-rumore consente la distinzione tra vocali e consonanti; la dinamica di altezza permette di cogliere le intonazioni affermative, esclamative e interrogative; la dinamica d’intensità è coinvolta nella distinzione di parole con accento diverso; la separazione tra sonorità continue e continue regolarmente interrotte riguarda la distinzione tra i fonemi dell’italiano /l/ e /r/.

Download PDF sample

Rated 4.86 of 5 – based on 37 votes